Veio Notizie

Formello, il 2 dicembre il Museo dell’Agro Veientano apre le porte

Formello, il 2 dicembre il Museo dell’Agro Veientano apre le porte

Formello, il 2 dicembre il Museo dell’Agro Veientano apre le porte
dicembre 01
16:20 2016

Manca poco più di un giorno al grande evento “Che Spettacolo! il Museo si anima” in programma il 3 dicembre alle 17.00 che aprirà le porte al nuovo museo dell’Agro Veientano di Formello. I preparativi sono ancora in atto, ma nell’aria c’è curiosità.

L’atteso annuncio a mezzo stampa di qualche giorno fa, in cui il Comune di Formello ha scoperto le carte sugli allestimenti museali, ha suscitato notevole interesse tra gli appassionati d’arte della nostra zona curiosi di scoprire le modalità innovative, con cui il Museo racconterà la storia del nostro territorio, proiettando il visitatore in un’esperienza coinvolgente e stimolante.

Il Museo infatti, ha dichiarato il Comune, mette in mostra tutte le fasi della storia del territorio dall’età del bronzo all’età del ferro fino al periodo etrusco della città di Veio; l’epoca romana, a partire dalla presa della città di Veio nel 396 a.C. e tutte le fasi successive fino al ‘600, con reperti che provengono da tutto l’Agro compreso tra il Comune di Formello e il XV Municipio di Roma.
Attenzione particolare è stata riservata alle sale, che sono state studiate per una fruibilità attiva da parte del visitatore che, attraverso esperienze digitali e sensoriali, potrà rivivere l’atmosfera delle varie epoche della storia veientana.

“Il museo rappresenta una grande opportunità per la nostra città e va ad ampliare una già ricca offerta culturale e turistica. La natura innovativa degli allestimenti ci rende orgogliosi perché aggiungono valore a reperti e opere preziose che ricostruiscono in un modo originale la storia del nostro territorio. ” Dichiara il Sindaco Sergio Celestino. “In questi anni abbiamo trasformato il nostro Palazzo Chigi in un vero e proprio centro culturale, con il raddoppio della biblioteca, la creazione di Mansio, il centro visite della via Francigena, l’Ostello, i restauri di affreschi e facciate; con il Museo si completa l’opera di valorizzazione del nostro monumento più prezioso”, conclude Celestino.
“Dopo tanti anni di lavoro e grazie alla collaborazione di tantissime persone nasce finalmente Il Museo dell’Agro Veientano , completando un percorso che risale al 1992. Il nostro museo è un po’ diverso da tutti gli altri: vetrine con una forma ispirata al loro contenuto, tutte le spiegazioni con diverse chiavi di lettura , contenuti multimediali che verranno continuamente implementati. Vedo il museo come luogo di attrazione ma anche come punto di partenza per l’esplorazione del territorio.” Dichiara la Direttrice del Museo Agro Veintano, Iefke J. van Kampen, ancora intenta ad organizzare la conferenza di presentazione venerdì 2 dicembre alle ore 10,00 a cui parteciperanno il Soprintendente Alfonsina Russo Tagliente e altri esponenti del mondo scientifico, della Regione Lazio e della Città Metropolitana di Roma Capitale.

Non ci resta che aspettare ancora poche ore per recarci nel suggestivo Palazzo Chigi per la prima visita guidata e gli spettacoli eseguiti dall’Associazione Culturale Gens Iulia.

Related Articles

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi